Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
GIURISPRUDENZA Scuola di Giurisprudenza

Prima della partenza

1.  Dove andare

Un elenco delle sedi (pdf) è disponibile sul sito internet della Scuola, seguendo il percorso “mobilità internazionale > Mobilità studenti  > Studenti in uscita”.

 

2.  Cosa tenere a mente per la scelta della sede

  • È necessario prestare attenzione al livello di studi richiesto agli studenti in ingresso e alle conoscenze linguistiche:

-  livello I: possono partecipare allo scambio studenti iscritti al secondo, terzo, quarto, quinto anno dei corsi di laurea magistrale o al secondo e al terzo della triennale. Gli esami offerti dall’Università ospite sono quelli della laurea triennale;

-  livello II: possono partecipare allo scambio gli studenti che al momento della partenza risultano iscritti al quarto e quinto anno della magistrale, con almeno 170-180 crediti acquisiti. Gli esami offerti dall’Università ospite sono quelli della laurea magistrale biennale;

-  livello III: riservato agli iscritti al dottorato.

  • Per avere informazioni aggiornate sulle Università estere, sulla loro offerta didattica e sulle facilitazioni offerte agli studenti Erasmus+, è necessario consultare i rispettivi siti web;
  • Consigli per la scelta della sede (pdf).

 

3.  Presentazione della domanda:

  • La domanda deve essere compilata online. Una volta inviata, deve essere stampata e consegnata al Servizio Relazioni Internazionali entro una settimana dalla scadenza del bando.
  • Il Learning agreement (contratto di studio) è il documento che deve riportare gli esami che si intende sostenere nella sede dove si effettuerà la mobilità e il loro riconoscimento in carriera.
  • La scelta degli esami deve essere fatta secondo le disposizioni della Scuola, riportate nel Regolamento (pdf) per la mobilità internazionale degli studenti, e secondo i propri interessi e le proprie necessità.
  • Prima di compilare il Learning agreement è opportuno contattare la Delegata alla mobilità internazionale della Scuola o il Servizio Relazioni Internazionali della Scuola.
  • Codici importanti per la compilazione della domanda: Codice ISCED (area disciplinare dello scambio) che per la Scuola di Giurisprudenza è 042 oppure 042.1 (settore giuridico generale) e il Codice Erasmus dell’Università degli Studi di Firenze che è  I FIRENZE01.

 

4.  Una volta avuta l’assegnazione della sede, lo studente deve:

  • comunicare l’accettazione della mobilità, seguendo le indicazioni e la scadenza riportate sul bando (pubblicato sul sito di Ateneo).

 

5.  Una volta che lo studente abbia effettuato l’accettazione della mobilità e comunicato al Servizio Relazioni Internazionali della Scuola il semestre di partenza, quest’ultimo provvede ad inviare la nomina dello studente all’Università partner.

 

6.  Lo studente deve consegnare il Learning agreement, debitamente compilato e firmato, al Servizio Relazioni Internazionali della Scuola di Giurisprudenza, per ottenere la firma della Delegata alla mobilità internazionale, seguendo le indicazioni e le scadenze fornite dallo stesso.

N.B. Lo studente è direttamente responsabile delle pratiche necessarie per l’ammissione presso tale Università. Sarà necessario compilare

- la domanda di ammissione

- il Learning agreement

- i moduli per l’accesso alla residenza studentesca (quando possibile).

 

7.  Stipulare il contratto di mobilità Erasmus presso l’Ufficio Mobilità Internazionale di Ateneo (Via della Pergola 60), una volta ricevuta la convocazione. Per stipulare il contratto è necessario essere in possesso di una copia del Learning agreement firmata dalle tre parti: Studente, Delegata alla mobilità internazionale della Scuola di Giurisprudenza, Delegato Erasmus dell’Università ospitante.

 

8.  Adempimenti dello studente per la sede partner:

Alla domanda devono normalmente essere allegati alcuni documenti, fra i quali sono richiesti di solito:

  • il certificato attestante il livello di competenze linguistiche richieste dalla sede partner;
  • il Transcript of record, ovvero una certificazione degli esami già sostenuti, solitamente in lingua inglese. In molte sedi, le procedure sono informatizzate. I moduli da compilare, i documenti da allegare e le scadenze sono indicati sui siti delle sedi partner.

 

9.  Rinuncia

Una volta effettuata l’accettazione è possibile rinunciare, ma nella consapevolezza che la sede scelta non potrà essere riassegnata ad altri. In caso di rinuncia alla borsa di mobilità, lo studente deve darne comunicazione scrivendo contemporaneamente a: Servizio Relazioni Internazionali della Scuola, all’Ufficio Mobilità Internazionale di Ateneo e all’Ufficio Erasmus dell’Università ospite.

 

10.  Prima di partire è necessario:

  • firmare il contratto di mobilità Erasmus+ presso l’Ufficio Mobilità Internazionale (Via della Pergola 60), come ricordato al punto 7);
  • consegnare all’Ufficio Mobilità Internazionale e al Servizio Relazioni Internazionali della Scuola una copia del Learning agreement con il timbro e la firma dei Delegati dell’Università di Firenze e dell’Università ospite. Nel caso quest’ultima non abbia rinviato il modulo firmato e timbrato dal proprio Delegato, sarà cura dello studente, una volta arrivato nella sede assegnata, ritirarlo presso l’Ufficio Erasmus locale e spedirlo per posta elettronica ai due uffici in formato pdf. (no foto);
  • estendere, se necessario, all’estero la copertura sanitaria (con l’apposito modulo della Azienda Sanitaria o con una assicurazione privata);
  • pagare le tasse d’iscrizione dovute all’Università degli Studi di Firenze.

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 08-Mag-2020
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Home Page

Inizio pagina