MENU

Clinica notarile

Responsabile scientifico: prof.ssa Irene Stolzi.

Locandina dell'attività. 

Posti disponibili: 20

La clinica notarile nasce nell’anno accademico 2019-2020 e coinvolge, oltre alla Scuola di Giurisprudenza, il Consiglio notarile dei distretti riuniti di Firenze, Pistoia e Prato e la Camera di commercio di Firenze.

La prima parte prevede un ciclo di incontri in aula che, attraverso un approccio teorico-pratico, mira a far emergere il legame esistente tra istituti e fattispecie studiati nel precedente percorso universitario e l’attività del notaio, cui gli studenti vengono avvicinati attraverso lo studio di singoli casi concreti. I temi prescelti nelle due edizioni della clinica hanno riguardato: la vendita di immobili presenti e futuri; la successione ereditaria nella famiglia contemporanea; le operazioni straordinarie nei diversi tipi di società; le operazioni sul capitale nelle società per azioni e a responsabilità limitata.

Le lezioni in aula sono tenute congiuntamente da docenti universitari e notai, sia per sottolineare la stretta complementarità tra momento teorico e dimensione applicativa, sia per mettere lo studente in contatto con la ricchezza multiforme della casistica giuridica, ricchezza che richiede la capacità di trovare adeguate modalità di lettura e di inquadramento normativo dei casi esaminati.

La seconda parte della clinica prevede invece che gli studenti (due alla volta) affianchino un notaio presso lo sportello di consulenza gratuita, destinato alla cittadinanza, che il Consiglio notarile ha aperto presso la sede della Camera di Commercio fiorentina. A differenza di altre attività di didattica innovativa, la clinica notarile mette gli studenti in condizione di assistere a richieste reali di consulenza che, come tali, possono avere il più diverso contenuto e che pertanto costituiscono un’ulteriore occasione per toccare con mano la varietà dei quesiti che possono essere indirizzati a un consulente giuridico.

Una simile attività, svolta in una sede diversa da quella universitaria, a contatto con un professionista, diventa anche l’occasione per avvicinare le caratteristiche del futuro mondo del lavoro e per imparare a relazionarsi tanto col notaio di riferimento, quanto con il cittadino che richiede la consulenza. Un modo, dunque, con cui gli studenti possono acquisire consapevolezza di ciò che li attende una volta varcate le soglie dell’università.

Al termine dell’attività, agli studenti è richiesto di redigere uno degli  atti che si siano rivelati necessari in seguito alla consulenza prestata: tale atto rileva solo ai fini dell’attività della clinica, ma non viene reso noto al cittadino che ha richiesto la consulenza.

La Clinica notarile è rivolta agli studenti dei corsi di laurea in Giurisprudenza, in Giurisprudenza italiana e francese, in Giurisprudenza italiana e tedesca.

Ogni anno viene pubblicato il bando per la selezione dei partecipanti, unitamente alla locandina con il programma dettagliato delle attività didattiche.

 

Ultimo aggiornamento

26.07.2022

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni