Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
GIURISPRUDENZA Scuola di Giurisprudenza

European Law Moot Court

Presentazione:

Si tratta di una competizione studentesca internazionale il cui scopo è quello di permettere agli studenti partecipanti al progetto di acquisire una conoscenza diretta del meccanismo di rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia e del successivo sviluppo del procedimento giudiziale dinanzi alla predetta Corte grazie al coinvolgimento degli stessi nella trattazione e risoluzione di un caso giudiziale. Le squadre di studenti partecipanti si confrontano sul caso annuale dell’ELMC che viene pubblicato il primo di ogni settembre e si cimentano nella simulazione di un rinvio pregiudiziale davanti alla Corte di giustizia dell’Unione europea.

Possono partecipare gli studenti dell'Università degli Studi di Firenze iscritti al III, IV e V anno e fuori corso del corso di laurea in Giurisprudenza e dei corsi di laurea congiunta in Giurisprudenza italiana e francese e italiana e tedesca.

Programma attività didattica:

La competizione (qui il regolamento completo e il caso proposto per l’edizione 2019: https://www.europeanlawmootcourt.eu/) si articola in due fasi. Una prima fase scritta, preliminare, consistente nella redazione di due memorie (per la parte attrice e la parte resistente nel procedimento nazionale nell’ambito del quale è proposto il rinvio), in inglese e in francese. Una seconda fase orale, a sua volta divisa in due parti: un primo girone eliminatorio, che si svolge in quattro città europee, e un girone finale tra le squadre vincitrici delle gare eliminatorie, che ha luogo davanti alla Corte di giustizia dell’Unione europea a Lussemburgo. La partecipazione alla prima parte della fase orale è subordinata alla valutazione positiva delle memorie scritte.

Il programma dell’attività di formazione prevede:

  • una prima fase di 36h di attività didattica svolta sotto la direzione di un coach e diretta a studiare il caso e redigere le memorie. Sarà previsto: un incontro introduttivo di 2 ore nella prima settimana di ottobre, dedicato alla spiegazione delle regole della competizione, alla presentazione del caso e alla divisione dei ruoli tra i partecipanti; due incontri settimanali di 2 ore dalla prima settimana di ottobre alla quarta settimana di novembre, dedicati alla predisposizione delle memorie scritte; un incontro conclusivo di 2 ore dedicato alla lettura e discussione finale delle due memorie scritte prima della loro sottoposizione. Alla didattica “in aula” dovrà accompagnarsi un adeguato impegno di lavoro individuale, necessario per lo studio della normativa, giurisprudenza e dottrina rilevante per la preparazione delle memorie, nonché per la predisposizione della bozza delle stesse. Le date degli incontri saranno concordate tra il coach e gli studenti selezionati;
  • una seconda fase, in caso di ammissione alla seguente fase orale (selezione compiuta dagli organizzatori della ELMC sulla base delle memorie presentate da tutti i partecipanti). La preparazione consisterà (approssimativamente) in 2 incontri settimanali di 2 ore (le date saranno concordate tra il coach e gli studenti selezionati) nelle settimane precedenti la gara.

Gli studenti ammessi nella squadra che parteciperà alla European Law Moot Court Competition potranno ottenere il riconoscimento di 3 CFU tra le attività a scelta libera a seguito della presentazione delle memorie scritte, a prescindere dall’ammissione alle prove orali. In caso di ammissione a tale ulteriore fase della competizione potranno conseguire ulteriori 3 CFU.

Svolgimento della gara e premi:

Le memorie scritte devono essere inviate entro data da comunicare (approssimativamente entro novembre 2020). La fase orale, il cui calendario non è stato ancora ufficializzato, si svolgerà secondo la seguente struttura:

  • primo girone eliminatorio (approssimativamente febbraio-marzo 2021): primo round eliminatorio (da 12 a 4 squadre); secondo round eliminatorio (da 4 a 2 squadre); finale per 3° e 4° posto; finale per 1° e 2° posto;
  • finale di Lussemburgo (approssimativamente aprile 2021): coinvolge le 4 squadre prime classificate nei gironi eliminatori, i 2 migliori Avvocati generali e i 2 migliori rappresentanti della Commissione europea e si compone di una eliminatoria e una finalissima.

A titolo di premio è previsto il finanziamento della trasferta degli studenti dei Corsi di laurea della Scuola di Giurisprudenza in caso di ammissione al girone eliminatorio e alla finale di Lussemburgo. Inoltre, nel corso delle gare sono previsti anche premi di squadra per le migliori memorie scritte e premi individuali per il miglior oratore e il miglior Avvocato generale/rappresentante della Commissione europea.

Modalità di svolgimento del colloquio

La selezione dei 2 studenti dei Corsi di laurea della Scuola di Giurisprudenza avverrà previo colloquio di cui verrà data comunicazione della data di svolgimento.

La Commissione accerterà, mediante domande:

  1. il profilo generale del candidato, con particolare riguardo alle esperienze rilevanti dichiarate nella domanda di partecipazione;
  2. le conoscenze linguistiche dichiarate nella domanda di partecipazione;
  3. la conoscenza dei fatti del caso della ELMC 2019 (reperibile qui: https://www.europeanlawmootcourt.eu/);
  4. le nozioni di base relative alle principali fonti, nozioni e istituti di diritto dell’Unione europea rilevanti nel caso (in particolare, il rinvio pregiudiziale);
  5. l’attitudine ad arringare.

Il colloquio si svolgerà sia in italiano (punti 1, 3, e 4) sia in lingua inglese e/o francese (punti 2 e 5), a seconda delle conoscenze linguistiche dichiarate dal candidato. Circa il punto 5, sarà richiesto ai partecipanti di presentare brevemente   un argomento giuridico tratto dalle memorie preparate per la scorsa edizione della ELMC; la traccia sarà fornita in sede di colloquio.

La Commissione stilerà una classifica, secondo i seguenti criteri:

  1. profilo generale del candidato, con particolare riguardo alle esperienze rilevanti dichiarate nella domanda di partecipazione: fino a 5 punti
  2. conoscenze linguistiche dichiarate nella domanda di partecipazione: fino a 10 punti per ciascuna lingua, con un bonus di ulteriori max 5 punti per gli studenti che abbiano almeno una buona conoscenza (7/8 punti) di entrambe le lingue
  3. comprensione dei fatti del caso e dei quesiti pregiudiziali della ELMC 2019 (reperibile qui: https://www.europeanlawmootcourt.eu/): fino a 5 punti
  4. conoscenza delle nozioni di base relative alle principali fonti, nozioni e istituti di diritto dell’Unione europea rilevanti nel caso (in particolare, il rinvio pregiudiziale): fino a 10 punti
  5. l’attitudine ad arringare: fino a 10 punti.

Saranno ammessi come componenti ufficiali della squadra i 2 studenti con il punteggio più alto. A parità di punteggio, sarà data precedenza al candidato con il punteggio più elevato rispetto al requisito delle conoscenze linguistiche.

Verranno ammessi come riserve gli studenti che risulteranno al 3° e 4° posto della graduatoria, purché, a giudizio della Commissione, siano adeguatamente soddisfatti i requisiti minimi di partecipazione.

Riconoscimento attività

Gli studenti ammessi nella squadra che parteciperà alla European Law Moot Court Competition 2019 potranno ottenere il riconoscimento di 3 CFU tra le attività a scelta libera a seguito della presentazione delle memorie scritte, a prescindere dalla ammissione alla fase orale.  Il riconoscimento potrà essere chiesto sulla base della documentazione che verrà rilasciata ai singoli studenti attestante la regolare partecipazione alle attività previste, e segnatamente:

a)   la lezione introduttiva

b)   gli incontri settimanali

c)   lo studio e la preparazione della memoria

d)   l’incontro conclusivo preliminare all’invio delle memorie scritte

In caso di ammissione alla fase orale, i componenti della squadra potranno ottenere il riconoscimento di 3 ulteriori CFU tra le attività a scelta libera. Il riconoscimento potrà essere chiesto sulla base della documentazione che verrà rilasciata ai singoli studenti attestante la regolare partecipazione alle attività previste, e segnatamente:

a)   gli incontri settimanali

b)   lo studio individuale

c)   la partecipazione alle gare ufficiali della competizione, fino alla eliminazione della squadra.

In caso di rinuncia o indisponibilità di uno o più dei componenti ufficiali della squadra durante la fase scritta, gli studenti ammessi come riserve potranno subentrare, secondo l’ordine della graduatoria. In tal caso, sarà possibile ottenere il riconoscimento anche degli ulteriori 3 CFU previsti per la fase orale.

Studenti ammessi come riserve

Gli studenti ammessi come riserve possono partecipare a tutte le attività di preparazione delle memorie scritte, ottenendo il riconoscimento di 3 CFU tra le attività a scelta libera. Il riconoscimento potrà essere chiesto sulla base della documentazione che verrà rilasciata ai singoli studenti attestante la regolare partecipazione alle attività previste, e segnatamente:

  1. la lezione introduttiva
  2. gli incontri settimanali (per la preparazione delle memorie)
  3. lo studio individuale necessario per coadiuvare la preparazione delle memorie scritte
  4. l’incontro conclusivo preliminare all’invio delle memorie scritte.

 

 

Responsabili scientifici: prof.ssa Adelina Adinolfi e dott.ssa Nicole Lazzerini

 
ultimo aggiornamento: 28-Lug-2020
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Home Page

Inizio pagina